خريطة الموقع

ناشر الأصول

null Formarsi per integrarsi: formazione e cittadini stranieri in Veneto - II parte

Aggiornamenti sull'offerta formativa linguistico-civica del territorio, accesso e partecipazione delle donne alla formazione.


I risultati della prima indagine hanno offerto spunti di riflessione e ulteriori fabbisogni di approfondimento sia sul fronte dell'offerta formativa che della domanda, in particolare quella espressa o percepita, della componente femminile.

È a partire proprio da queste necessità di conoscenza più approfondita che ci si è voluto concentrare su aspetti meno conosciuti (e spesso conoscibili), ma che possono dare delle indicazioni utili a migliorare l'offerta linguistica e civica sul territorio. Risulta utile quindi leggere i due approfondimenti su cui ci si è concentrati in questo studio come un continuum con la ricerca precedente, a cui si fanno rimandi espliciti.
Oltre ad aggiornare i dati e verificare le tendenze delle istituzioni (scuole, enti di formazione accreditati) a strutturare l'offerta formativa linguistica e civica nel 2012 sul territorio veneto, è stata offerta una prima panoramica ragionata sul mondo assortito e meno strutturato dell'offerta formativa costituito dalla galassia di enti, associazioni e altri attori, soprattutto del terzo settore, che era sfuggito alla prima mappatura. Sono state evidenziate similitudini e differenze, potenzialità e complementarietà con l'offerta finanziata.
Si è cercato di offrire, inoltre, delle chiavi di lettura sull'accesso e partecipazione ai corsi in ottica di genere, cercando di individuare le principali caratteristiche, motivazioni, limitazioni ed elementi facilitanti per la partecipazione delle donne all'offerta formativa linguistica.

Ricerca realizzata nel progetto CIVIS II, n. 101926 – FEI 2007-2013 – annualità 2011 – Azione 1 Reg.

 

Scarica ricerca >>>