ASIS - Accompagnamento scolastico all'integrazione sociale

Il progetto intende favorire l'inclusione sociale dei giovani immigrati e contrastare il fenomeno della dispersione scolastica. A tal fine, le attività previste nel progetto puntano a fornire gli strumenti necessari a portare avanti un percorso formativo positivo e ad effettuare scelte consapevoli rispetto al futuro, anche con  il coinvolgendo delle famiglie.

Attraverso  la realizzazione di corsi di italiano L2, percorsi di recupero, laboratori di animazione teatrale si punta al potenziamento della formazione linguistica e nelle  diverse discipline, nonché  allo sviluppo e delle competenze relazionali, sociali e cognitive degli alunni immigrati. Sportelli e incontri informativi hanno invece la funzione di orientare alunni, genitori e insegnanti negli ambiti dell'intercultura, dell'accoglienza delle relazioni scuola famiglia.
La promozione di modelli positivi di integrazione svolge una funzione di inserimento socio-culturale per i giovani immigrati e/o di seconda generazione nonché promuove atteggiamenti di accoglienza ed empatia da parte dei coetanei autoctoni e delle loro famiglie, contrastando così possibili forme di discriminazione. É in questa ottica che il progetto propone una serie di incontri con scrittori immigrati o di seconda generazione rivolti agli allievi degli istituti scolatici secondari di primo e secondo grado e alle loro famiglie e la realizzazione di un concorso letterario su temi inerenti l'immigrazione.
Il successo scolastico degli alunni stranieri e il contrasto del fenomeno della dispersione passano anzitutto per una scelta informata e consapevole del percorso di studi, alla quale è spesso subordinato anche l'esito di quello di integrazione. Una corretta scelta del percorso scolastico secondo le proprie capacità, inclinazioni e aspirazioni influenza positivamente, infatti, anche la transizione dall'istruzione superiore al mondo del lavoro e favorisce l'accesso all'istruzione universitaria per coloro che ne hanno potenzialità ed interesse. Il progetto prevede pertanto la realizzazione di un sistema di orientamento nella transizione dalla scuola secondaria di primo grado a quella di secondo grado o alla formazione professionale e nel passaggio dall'istruzione superiore a quella universitaria o al mondo del lavoro attraverso la realizzazione di materiale informativo multilingue sul sistema scolastico italiano comparato con quello dei paesi di origine, di una ricerca sui bisogni generali e specifici di orientamento scolastico e formativo dei giovani immigrati e di seconda generazione, di un'azione informativa rivolta agli studenti con stranieri degli ultimi anni dei Centri di Formazione professionale del Veneto e alle rispettive famiglie, sulle politiche attive del lavoro e sul sistema duale.
Il progetto si propone, infine, di facilitare l'approccio con i docenti, la comprensione dei linguaggi disciplinari, l'apprendimento della lingua seconda degli allievi valorizzando la loro identità culturale attraverso l'introduzione di un servizio di mediazione linguistica-culturale e di laboratori sperimentali di sostegno allo studio, con il coinvolgimento Conferenze dei Sindaci del Veneto.

Capofila:

Regione del Veneto - U.O. Flussi Migratori

Partner:

Veneto Lavoro, CPIA di Padova, IC 11 Verona - Borgo Roma Ovest, I.C. 1 Martini di Treviso, Liceo Ginnasio "G. B. Brocchi" di Bassano del Grappa (VI), I.C. 3 di Belluno, I.P.S.C. Cesare Musatti di Dolo (VE), I.I.S. "E. De Amicis" di Rovigo

Soggetto Aderente:

Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto

Obiettivo:

Promuovere l'inclusione sociale di minori e giovani stranieri, anche di seconda generazione, contrastare la dispersione scolastica, fronteggiare i gap di rendimento

Destinatari:

Alunni con cittadinanza di paesi terzi - Giovani fino ai 25 anni regolarmente presenti in Italia con background migratorio o nati in Italia da almeno un genitore straniero