News

null Sospesi i termini per i rilasci e i rinnovi dei permessi di soggiorno

La misura contenuta è nel DL 9/2020 sull'emergenza Coronavirus, per "la piena utilizzazione del  personale della Polizia di Stato"


Sono sospesi, fino ai primi di aprile, i termini dei procedimenti amministrativi per primi rilasci e rinnovi dei permessi di soggiorno secondo quanto previsto nel "DECRETO-LEGGE 2 marzo 2020, n. 9 Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19", pubblicato il 2 marzo in Gazzetta Ufficiale. Una disposizione che si è resa necessaria per consentire alle forze della Polizia di Stato di dedicarsi ad altri compiti più urgenti e necessari.

 

Nello specifico, secondo quanto previsto all'articolo 9 del DL, prevede che siano sospesi per la durata di trenta giorni: 

 

  • i termini per la conclusione dei  procedimenti  amministrativi relativi al rilascio delle autorizzazioni,  comunque  denominate,  di competenza del Ministero dell'interno e delle Autorita' provinciali e locali di  pubblica  sicurezza  in  materia  di  [...]  soggiorno  degli  stranieri [...];

 

  • i termini  per  la  presentazione  della  richiesta  di  primo rilascio  e  del  rinnovo  del  permesso   di   soggiorno   previsti, rispettivamente,  in  otto  giorni  lavorativi  dall'ingresso dello straniero nel territorio dello Stato  e  in  almeno  sessanta  giorni prima della scadenza o nei sessanta giorni successivi alla  scadenza, ai sensi dell'articolo 5, commi 2 e 4, e dell'articolo 13,  comma  2, lettera b), del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286".