Associazionismo e impegno a favore degli immigrati

L'associazionismo degli immigrati, forma di autoorganizzazione e autoattivazione, e l'impegno di enti, associazioni, cooperative e organismi a favore degli stessi hanno un ruolo rilevante, spesso decisivo, nel superamento delle specifiche difficoltà connesse alla condizione di immigrato e nel favorire i processi di integrazione nel tessuto sociale e produttivo regionale.

La Regione del Veneto, come esplicitamente indicato nella legge regionale n. 9 del 30 gennaio 1990, dedicata agli Interventi nel settore dell'immigrazione, si impegna a promuovere e sostenere le attività svolte da enti, associazioni, cooperative e organismi che operano a favore degli immigrati. A tal fine ha istituito presso la Giunta Regionale il Registro Regionale delle associazioni, degli enti e degli organismi che operano con continuità nel settore dell'immigrazione e ha autorizzato la stessa alla concessione di contributi. L'iscrizione al Registro Regionale comporta, inoltre, facoltà attiva e passiva delle associazioni di elezione di propri rappresentanti nella Consulta Regionale per l'immigrazione, nella misura di 6 per le organizzazioni che operano con continuità a favore dell'immigrazione e di 12 per i cittadini immigrati.